giovedì, Giugno 20

Animali

Numeri e aspetti sorprendenti  del mondo delle formiche
Animali, Scienza

Numeri e aspetti sorprendenti del mondo delle formiche

Ce ne sono tantissime specie (note), più di 16.000, diffuse dappertutto, eccetto mari e poli, per un totale stimato di almeno 20 milioni di miliardi; noi invece siamo circa 8 miliardi. Le nostre megalopoli arrivano a 33 milioni di persone (la cinese Chongping), invece una loro gigantesca supercolonia conta qualche miliardo di individui, soprattutto operaie. Il mondo delle formiche è un esempio affascinante di cooperazione, specializzazione e solidarietà. In rapporto al corpo, sono persino più forti di noi, sollevando pesi 50 volte il loro: di certo nessun uomo per quanto forzuto, in proporzione, potrebbe sollevare qualcosa come 5 tonnellate, (il record attuale è di 501 kg). Dotate di olfatto assai fine, comunicano con sostanze odorose. Le regine in certi casi possono vive...
Il  muflone
Animali, Scienza

Il muflone

Secondo una leggenda sarda, un pastore quasi sempre isolato dalla comunità vicina, conduceva il suo gregge al pascolo di prima mattina. Un giorno, salendo in montagna, visto un muflone, gli puntò il fucile contro, ma quello gli confessò di essere lo spirito di suo nonno. Allora il pastore, impaurito, corse subito alla sua baracca, dove si era acceso un incendio, che fece in tempo a bloccare. Il muflone gli aveva permesso di salvare la sua abitazione. Caratteristiche generali Il muflone europeo (Ovis gmelini musimon), mammifero artidiattilo, ungulato, della famiglia dei Cervidi, discende da quello asiatico. Vive in particolare in Sardegna, Corsica, Cipro, e in altre isole minori, ma dal 1700 è stato introdotto anche in Europa, poi in Cile e negli Stati Uniti. Il pelo si scurisce...
Sua Maestà  il Cervo
Animali, Scienza

Sua Maestà il Cervo

Ogni bambino ha imparato ad amare i cervi dal notissimo cartone animato della Disney, “Bambi”, dove appare come il vero re della foresta. Nella mitologia celtica il dio Cernunnos aveva una testa di cervo, dal cui palco si accendeva una luce divina. Simboli di rinascita, rinnovamento incessante di vita, coraggio e nobiltà d'animo. Nell'ambito delle credenze cristiane, i palchi del cervo sono il simbolo dell'anima che anela a Dio e della forza con cui si combatte contro il male. Spesso associato all'acqua, esso “cerca l'acqua come l'anima anela a Dio Onnipotente”. In pratica però i palchi (appendici ramificate sulla testa) vengono adoperati per motivi tutt'altro che religiosi! Caratteristiche generali Mammifero ruminante dell'Ordine degli Artiodattili (dita di numero pa...
Il più grande roditore del mondo
Animali, Scienza

Il più grande roditore del mondo

Dagli antichi Inca del Perù, veniva considerato un animale sacro, figlio del sole, invece in altre zone del Sudamerica si riteneva un imbroglione. In Giappone è ritenuto simbolo di amicizia ed armonia. Stiamo parlando del capibara, il più grande roditore vivente al mondo. Caratteristiche generali Con un peso che può superare i 60 kg, lungo 1,30 metri ed alto circa 60 cm, il capibara è il roditore vivente più grande. Ha due lunghi e robusti incisivi per rosicchiare, piante, cortecce, tuberi e canna da zucchero. Dal pelo marrone chiaro, il suo muso è simile a quello del castoro, con orecchie, occhi e narici piccole, ma senza coda. La respirazione avviene attraverso le narici poste in alto sul muso, per nuotare più facilmente Le zampe, sia pure appena palmate, gli consentono ...
I RINOCERONTI: CORNI PREZIOSI
Animali

I RINOCERONTI: CORNI PREZIOSI

Secondo una vecchia leggenda africana, in origine il rinoceronte non aveva il corno, ma soltanto un muso lungo e grigio. Invece gli altri animali possedevano particolari anatomici unici che li contraddistinguevano: la criniera del leone, le zanne dell'elefante, le corna di antilopi e gazzelle. Sconsolato, prima vagò per la savana, poi stanco e triste, si gettò a terra per dormire. Allora gli amici pensarono di aiutarlo costruendogli un finto corno, con fango, terra e succo di amarula impastati. L'indomani, svegliatosi, andato a bere, si scoprì col corno e ringraziò gli amici, per l'acquisizione di un riconoscimento personale e il rispetto che ne derivava da parte degli altri. Purtroppo, secondo false credenze, si continua ancora a pensare che il corno polverizzato possa guarire...
L’ippopotamo, il  “cavallo  di fiume”
Animali, Scienza

L’ippopotamo, il “cavallo di fiume”

Secondo un'antica leggenda africana, Dio avrebbe dapprima destinato l'ippopotamo al terreno, ma lui amava molto l'acqua per rifrescarsi dalla calura, per cui gli chiese di poter vivere in essa. Dapprima Dio non accettò, ma dietro la sua insistenza, acconsentì, ma a patto di cibarsi solo d'erba, lasciando in pace i pesci. Anzi, per sicurezza, ad ogni controllo “divino”, doveva aprire la bocca per mostrargli che non aveva preso pesci! Caratteristiche generali dell'ippopotamo L'ippopotamo, termine che deriva dal greco antico e significa “cavallo di fiume”, è un mammifero erbivoro che vive in Africa. Notevole per dimensioni, (lunghezza di 2,7 m con un peso di circa 1,5 t), non discende né da suini né da ruminanti, ma da un antenato semiacquatico: forse imparentato con la ...
La volpe, altro che  favole!
Animali

La volpe, altro che favole!

Sono protagoniste di tantissimi racconti e favole popolari, capaci di risolvere situazioni difficili con astute trovate, spesso a discapito di altri, anche più grandi di loro, ma piuttosto ingenui e sprovveduti. Un esempio per tutti. Una volpe caduta in un pozzo convince un caprone assetato della bontà ed abbondanza dell'acqua, facendolo scendere giù. Poi gli sale sopra e riesce ad uscire fuori dal pozzo, lasciando il malcapitato a lamentarsi. Insomma, la volpe rappresenta l'incarnazione stessa della furbizia, ma ci sono tanti altri suoi  aspetti comportamentali che meritano di essere considerati.  Caratteristiche generali Le volpi sono canidi lunghe dai 65 a circa 90 cm, con un peso massimo di 14 kg, dal muso lungo ed affusolato, orecchie diritte e appuntite, col manto ...
In bocca al lupo…pardon alla  lupa!
Animali, Scienza

In bocca al lupo…pardon alla lupa!

Nell'immaginario collettivo il lupo è il simbolo della malvagità e del pericolo, insomma il “cattivo” per antonomasia. Sempre pronto ad assalire e sbranare poveri agnelli indifesi...Eppure, a parte quest'abitudine dettata da esigenze alimentari, che gli ha da sempre cagionato l'avversione assoluta e risentita da parte dei pastori, ci sono tanti aspetti che ne rendono interessante lo studio. Anche il mito del “lupo solitario” è assolutamente da sfatare, data la sua compattezza familiare e gregaria in senso lato. Organizzazione sociale In Europa e Italia, i lupi vivono in piccoli branchi, in cui il numero di componenti può variare da 4 a 7. Invece in Nord America, i gruppi possono essere più che doppi, da 15 ad un massimo, noto, di una quarantina. Quindi nel primo caso, si trat...
Vita da iene
Animali

Vita da iene

Molti le ritengono squallide “mangiatrici di carogne” e persino “stupide”, ma da osservazioni e ricerche odierne emerge un quadro del tutto diverso. Gli Ienidi, (iene) sono una famiglia di mammiferi carnivori feliformi. Con appena quattro specie attuali sono una delle più piccole famiglie dell'ordine dei Carnivori, nonché dell'intera classe dei Mammiferi. Eppure svolgono un ruolo fondamentale nell'ecosistema africano. Caratteristiche fisiche Le iene hanno grosse orecchie, olfatto assai fine, potenti mascelle, molari e canini molto sviluppati, per cui possono frantumare ossa ed uccidere prede senza difficoltà. Come le manguste, possiedono una tasca anale con ghiandole odorifere per la marcatura del territorio. Le zampe anteriori sono più lunghe delle posteriori. Inoltre gli o...
Il leone: femmine a caccia, maschi a riposo
Animali, Scienza

Il leone: femmine a caccia, maschi a riposo

Il leone è definito come il re della savana, per l'aspetto davvero imponente: un peso che varia da 150 a 270 kg, per una lunghezza (coda compresa) dai 2,5 ai 3 metri, con un'altezza media di 1,20 metri. Testa grande, zampe corte, pelo corto tra giallo e marroncino, ma bianco all'interno delle gambe e sull'addome. Il maschio si distingue dalla femmina per la folta criniera, dal capo, sul collo, fino a gola e spalle, che cresce dai 4 o 5 anni, diventando maggiore ad età avanzata. Possiede 30 denti, suddivisi nelle arcate superiore e inferiore, in ognuna delle quali spiccano due denti canini affilati di 8 cm. Grazie alla retina espandibile, riesce ad assorbire anche piccole luci e a vedere pure di notte, mentre questo non succede col cielo coperto o senza luna. La vita media di...
Verified by MonsterInsights