lunedì, Aprile 15

Le sinapsi

Le sinapsi  sono il punto di congiunzione  tra  il  terminale assonico di un neurone ed il corpo di un altro neurone. Contrariamente a quanto  si pensa non si tratta  di una congiunzione completamente  fisica perchè tra i due neuroni non vi è un reale  contatto. Esiste infatti un piccolissimo spazio vuoto grande tra  i venti ed i quaranta  miliardesimi di metro chiamato vallo  sinaptico.

La congiunzione avviene attraverso i neurotrasmettitori incapsulati in piccolissime sfere  chiamate  vescicole  che attraversano lo spazio sinaptico e vengono a contatto con i recettori del secondo neurone, contribuendo così a innescare un segnale, eccitatorio o inibitorio che sia, grazie a segnali elettrici e chimici. E’ estremamente  difficile  stimare  il numero delle  sinapsi sia per il fatto  che sono molto più  piccole di un neurone  sia  perché diminuiscono con il  trascorrere  della  vita.  Secondo alcune stime, in un giovane cervello adulto il totale si aggira intorno alle 150mila miliardi di sinapsi, ma questa cifra va presa con il  beneficio  dell’inventario.

E grazie a queste migliaia di miliardi  di sinapsi che la  rete neuronale è  cosi complessa  e potente.  Anche le sinapsi sono oggetto di plasticità cerebrale. Un tempo ritenute fisse  e stabili, oggi sappiamo che i collegamenti sinaptici possono essere più o meno forti, ovvero più o meno capaci di influenzare il comportamento dei neuroni riceventi.

 Più usiamo una sinapsi  è più  il  collegamento sarà forte e stabile,  è intuitivo quindi come questo fenomeno chiamato  potenziamento a lungo termine abbia forti implicazioni  sull’apprendimento  e sulla memoria, così come sulle dipendenze  e sull’assuefazione.

 

 

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights