venerdì, Aprile 19

Io e il video dell’eruzione vulcanica

Io e il video dell’eruzione vulcanica. Guarda il video reale dell’eruzione di un vulcano alieno. La sonda ci ha permesso di volare su Io, una delle lune di Giove. Nel sistema solare ci sono dei vulcani che eruttano zolfo a milioni di chilometri dalla nostra Terra. Il filmato della luna Io è eccezionale.

La luna Io di Giove è il mondo vulcanicamente più attivo presente nel sistema solare. Infatti, possiede centinaia di vulcani con fontane di lava alte decine di chilometri. La luna, come dimensioni, è leggermente più grande della nostra Luna. Il corpo ha un raggio di 1.821,6 chilometri. Per avere un paragone quello del satellite terrestre è di 1.737 km.

La luna gioviana fu scoperto l’8 gennaio 1610 da Galileo Galilei insieme alle tre altre lune. Queste sono Callisto, Europa e Ganimede. La scoperta ha portato alla comprensione che i pianeti nel nostro sistema solare orbitano attorno al Sole. Questo ha confutato dunque la teoria geocentrica.

Io e le forze di marea che generano l’attività vulcanica

La notevole attività di Io è il risultato di un “tira e molla”. Questo avviene tra la potente gravità di Giove e le sue lune Europa e Ganimede. Le forze di marea generano un’enorme quantità di calore all’interno della luna. Queste riescono a mantenere gran parte della sua crosta sotterranea in forma liquida, che cerca a sua volta in ogni modo una “via di fuga” verso la superficie per combattere la pressione.

La superficie di Io, con le condizioni presenti sulla luna, si rigenera costantemente. L’attività presente sulla luna genera un riempimento degli eventuali crateri di impatto presenti sulla superficie con laghi di lava fusa. Ciò forma delle nuove pianure alluvionali lisce di roccia liquida.

Io

Io: dettagli

La composizione del materiale sulla luna non è ancora del tutto chiara. Le teorie ipotizzate dai ricercatori suggeriscono che il materiale sia formato da zolfo fuso e i suoi composti. Ciò spiegherebbero la variegata colorazione. Un altro possibile materiale è la roccia di silicato, un elemento che si associa alle temperature presenti sulla luna. L’anidride solforosa è il componente principale della sottile atmosfera sulla luna. Mentre, le analisi suggeriscono che Io possegga un nucleo ferroso.

Altre informazioni

La NASA ha condiviso alcune delle incredibili immagini di Io sul X/Twitter. La missione di Juno, in relazione ad una sorprendente immagine monocromatica della luna vulcanica, ha acquisito sei immagini della luna di Giove, Io. Le immagini sono state acquisite durante il suo ultimo incontro ravvicinato del 25 dicembre. Fortunatamente, non passerà molto tempo prima che Juno si avvicini di nuovo alla luna. Infatti, la sonda spaziale passerà ancora una volta entro circa 930 miglia, quindi 1.500 km, dalla superficie vulcanica della luna gioviana il prossimo 2 febbraio.

FONTI:

https://science.nasa.gov/jupiter/moons/io/facts/

https://www.space.com/nasa-juno-spacecraft-jupiter-moon-io-photos

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights