domenica, Maggio 19

Economia

Come  introdurre l’Intelligenza  Artificiale nelle  aziende
Economia, IA,Tecnologia e Web

Come introdurre l’Intelligenza Artificiale nelle aziende

Accordo tra l’ente di formazione del sistema confindustriale e SMACT, il Competence Center del Nordest. Tre incontri per approfondire gli utilizzi pratici dell’intelligenza artificiale. Il 15 maggio si ragiona su automazione dei processi e analisi avanzata dei dati. I dati: presto nasceranno nuove professioni La rivoluzione dell’intelligenza artificiale sta cambiando il mondo del lavoro. Secondo il World Economic Forum (The Future of Jobs Report), l’AI sostituirà 85 milioni di posti di lavoro in tutto il mondo entro il 2025. Allo stesso tempo, però, ne creerà 97 milioni di nuovi.  Per dei lavoratori che dovranno cambiare occupazione, però, ce ne sono molti altri che troveranno un futuro professionale utilizzando gli strumenti dell’AI. Fòrema, ente di formazione e consule...
Scandalo Armani: Il Lato Oscuro della Moda di Lusso
Economia, Lavoro e Formazione, Società

Scandalo Armani: Il Lato Oscuro della Moda di Lusso

Una borsa in pelle firmata Giorgio Armani può sembrare un'icona di prestigio e stile italiano, ma dietro il luccichio delle passerelle e delle vetrine si cela una realtà meno glamour e più tenebrosa. Questo non è solo il racconto di una borsa di lusso, ma di un'intera industria che si muove tra i fili sottili del profitto e dell'etica. Dove nasce una borsa Armani Quando immaginiamo un accessorio Armani, probabilmente pensiamo a qualcosa di impeccabile, realizzato con cura artigianale e materiali pregiati. Tuttavia, l'inchiesta che ha scosso il panorama della moda rivela un aspetto oscuro: la produzione di queste borse avveniva in capannoni che funzionano come veri e propri dormitori per lavoratori sfruttati. Questi lavoratori, spesso provenienti dalla Cina, si tr...
STAZIONI RADIO BASE BELLE E QUASI INVISIBILI
Economia, IA,Tecnologia e Web

STAZIONI RADIO BASE BELLE E QUASI INVISIBILI

La presenza di antenne per la telefonia mobile è una costante negli skyline delle città. Infastidiscono gli amanti dell’estetica, preoccupano i residenti e spesso sono oggetto di dibattito nei consigli comunali e negli uffici delle sovrintendenze. Polemiche che nei prossimi mesi e anni torneranno alla ribalta con l’arrivo del 6G, che causerà una nuova raffica di riqualificazioni ed incremento delle SRB (stazioni radio base).   La start up Sarà questa la prossima sfida che dovrà affrontare Towerlend. Azienda nata nel 2018 in provincia di Siena, si pone come obiettivo quello di costruire antenne e strutture di nicchia customizzate per i giganti della telefonia. Il lavoro dell’azienda è collegato alla produzione di rendering e customizzazioni progettuali. A fondare Towerlend è ...
Il salto alimentare
Economia, Società

Il salto alimentare

Secondo i risultati dei principali rapporti internazionali che misurano l'Indice Globale della Fame, resi noti per l'Italia del CESVI nel 2023, 750 milioni di persone nel mondo soffrono la fame: i progressi per contrastarla sono in stallo dal 2015 e nel 2023 la situazione è seria, con la fame a livelli grave o allarmante in ben 43 Paesi. Questo peggioramento rispetto ad alcuni anni fa è il combinato disposto degli effetti di disastri climatici, guerre, crisi economiche e pandemie. Paradossalmente stiamo molto meglio... Si tratta di un dato inaccettabile, che mette sul banco degli accusati, i paesi ricchi che poco o niente hanno fatto per debellare questa piaga. Questo dato drammatico però non deve nascondere gli enormi progressi in campo alimentare fatti dall'umanità...
Ascesa e declino (relativo) del petrolio
Economia, Società, Storia

Ascesa e declino (relativo) del petrolio

La transizione energetica dal carbone al petrolio greggio richiese diverse generazioni. Le prime attività estrattive commerciali risalgono alla metà del diciannovesimo secolo, in Russia, Canada e Stati Uniti. Il processo era piuttosto grossolano e inefficiente, ma consentì di ottenere qualche importante risultato, il principale dei quali fu la raffinazione del cherosene per le lampade che rimpiazzò l'olio di balena e le candele. L'era dei grandi giacimenti Nuove applicazioni del greggio si ebbero con lo sviluppo dei motori a combustione interna, prima quelli alimentati a benzina e successivamente quelli alimentati a gasolio. La diffusione di questi mezzi di locomozione fu piuttosto lenta e prima della seconda guerra mondiale, soltanto Stati Uniti e Canada...
Come l’energia ha cambiato il mondo
Ambiente e Clima, Economia, Società

Come l’energia ha cambiato il mondo

L'energia è vita. Questa frase così concisa e lapidaria, rappresenta la migliore definizione per giustificare la presenza della vita su un piccolo pianeta roccioso che orbita intorno ad una stella insignificante, ai margini di una galassia che non ha niente di speciale rispetto a miliardi di altre. Come si è evoluta l'energia sul nostro pianeta e che ruolo ha avuto per consentire ad una specie bipede di dominare la Terra in un tempo estremamente breve rispetto alla sua storia? Scopriamolo insieme. In principio fu il fuoco Fino ad alcune centinaia di migliaia di anni fa l'energia era prodotta da fenomeni naturali o dai processi "digestivi" delle forme viventi. Poi accadde qualcosa di veramente speciale, gli hominini, realizzano il primo utilizzo extrasomatico di en...
Dopo  l’alluvione in Emilia Romagna: il costo della ricostruzione
Ambiente e Clima, Economia, Società

Dopo l’alluvione in Emilia Romagna: il costo della ricostruzione

Lo scenario che si presenta in Emilia Romagna, all'indomani della terribile alluvione del mese scorso, è assai drammatico e complesso, con una ricostruzione che si presenta molto difficile e onerosa da programmare e attuare. Dopo il disastro Il disastro è stato immane: nelle alluvioni del 5 e 16 maggio sono caduti ben 350 milioni di metri cubi di acqua, su un' area di 800 chilometri quadrati. Innanzitutto, completata la pulizia dal fango e la rimozione delle acque invasive, bisognerà ricostruire le strade dissestate e le tante case danneggiate. Inoltre vanno ripristinati i tratti interrotti delle ferrovie, i cui binari sono stati sommersi. Anche gli argini si dovranno rafforzare e fiumi, canali sono da risistemare. Bisognerebbe anche progettare e realizzare bacini abbastanza a...
Le altre vittime della  pandemia
Alimenti e Filiera Produttiva, Economia

Le altre vittime della pandemia

La pandemia di Covid19 che nel corso degli ultimi due anni è mezzo ha contagiato secondo i dati ufficiali oltre mezzo miliardo di persone facendo quasi 6,5 milioni di vittime (ma l'OMS ha pubblicato una recente stima che porta ad almeno 15 milioni i decessi collegati direttamente o indirettamente con il Covid) non si è limitata a provocare la più grave crisi sanitaria mondiale dai tempi della cosiddetta "spagnola". Ci sono molti altri milioni di "vittime" prodotte dagli effetti collaterali della pandemia e da scelte politiche nazionali e sovranazionali improntate alla ricerca spregiudicata del profitto e a miopi egoismi. SARS-Cov-2 ha esasperato l'ingiustizia del sistema economico globale. Fin dal suo insorgere Covid19 ha mostrato l'inadeguatezza, anche dei paesi più ricchi...
Il mondo dopo la Conferenza  di Bretton Wood
Economia, Storia

Il mondo dopo la Conferenza di Bretton Wood

La fine del secondo conflitto mondiale aveva rivelato, fra l'altro, la necessità di costituire organismi sovranazionali e internazionali in grado di assicurare la pace e la ripresa economica, a partire dall'Europa, devastata da sei anni di guerra. La prima e forse la più importante, almeno nelle intenzioni degli americani che la promossero, fu l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) il cui Statuto fu ratificato il 24 ottobre 1945 e la cui prima Assemblea Generale si tenne nel gennaio del 1946. Al momento della fondazione, l'ONU contava 51 Stati membri. Se da un punto di vista politico e ideale l'ONU rivestiva un ruolo preminente per i governi delle potenze occidentali vincitrici della guerra, le istituzioni e gli organismi associati agli accordi di Bretton Woods erano mo...
Navi e canapa un binomio  vincente fino all’invenzione della navigazione a vapore
Botanica, Economia, Storia

Navi e canapa un binomio vincente fino all’invenzione della navigazione a vapore

Le navi sia militari che mercantili nell'antichità facevano grande uso di lino per la produzione di cordame e vele. Con il passare dei secoli e il graduale e lento passaggio da navi sostanzialmente sospinte da rematori a navi che utilizzano la "forza motrice" del vento, le cose cambiano e progressivamente si afferma un nuovo materiale: la canapa. La canapa è un genere di piante angiosperme della famiglia delle Cannabaceae. Secondo alcuni comprende un'unica specie, la Cannabis sativa, la pianta storicamente più diffusa in occidente, a sua volta comprendente diverse varietà e sottospecie; secondo altri invece si distinguono tre specie, C. sativa, C. indica e C. ruderalis. Fino a quel momento la canapa era stata utilizzata per la produzione di lenzuola e biancheria per la cas...
Verified by MonsterInsights